04/02/08

Urla


the smile, inserito originariamente da Arriving at the horizon.


Urla, per dire al mondo che ci sei.
Urla, per avvertire il tuo arrivo.
Urla, per far suonare lo strumento che è in te.
Urla, per reclamare il tuo cibo.
Urla, per dichiarare il tuo essere.
Urla, per esigerne rispetto.
Urla, per scacciare i tuoi dèmoni.
Urla, per dire che mi ami.
Urla, per liberare la tua gioia.
Urla, per dire quant'è forte il tuo dolore.
Urla, per udire il suono del mondo che si ferma.
Urla, per richiamare la sua attenzione su di te.
Urla, per vivere il suono delle tue emozioni.
Urla, per godere a pieno delle tue sensazioni.
Urla, ancora un ultima volta,
per abbandonare un mondo che è non ascolta più il silenzio.

Scream
Scream, to tell the world that you're there.
Scream, to warn your arrival.
Scream, to play the instrument that is in you.
Scream, to claim your food.
Scream, to declare your being.
Scream, to demand respect.
Scream, to oust your demons.
Scream, to say that you love me.
Scream, to free your joy.
Scream, to say how strong is your pain.
Scream, to hear the sound of the world that will stop.
Scream, drawing his attention on you.
Scream, to live the sound of your emotions.
Scream, to enjoy the full of your feelings.
Scream, again the last time,
to leave a world that no more listens to the silence.

2 commenti:

Paola ha detto...

Siamo arrivati a dover urlare per far sentire ciò che ci appartiene di diritto.
Bella poesia.

Cicabuma ha detto...

Si, è vero.... bisogna urlare a volte per superare la barriera del silenzio...
Francesca