11/02/08

Cose superflue


La mano, inserito originariamente da Juliano Pavan.


Non voglio più stringer le mani su cose superflue
ma chiudere gli occhi per sentirne di essenziali.
Ho atteso il momento giusto
per capire se valesse la pena
di cercare altro nella mia vita
che non fosse quello che ho.
Non voglio più correre verso un vicolo cieco
ma scrivere un libro da raccontare a qualcuno.
Ho fatto il bilancio delle cose
e contato tutte le emozioni,
scegliendo quelle più intense
e interpretandone il senso.
Non voglio più attendere il tempo delle scelte
ma scegliere l'unica strada che mi porta all'amore.

Unnecessary things
I don't want no more to put the hands on unnecessary things
but close my eyes to hear those essential.
I waited for the right moment
to see if worth punishment,
to seek other in my life
that is not what I have.
I don't want to run into a blind alley
but write a book to tell someone.
I did the budget of things
and counted all the emotions,
choosing the most intense
and interpreting their meaning.
I don't want to wait more time to decide
but choose the only road that leads me to love.

2 commenti:

Paola ha detto...

Motto scouts: "Eccomi, sempre pronto a servire il prossimo".

Bella la foto :)

Cicabuma ha detto...

Dous,
questa l'hai scritta per me???
No, certo che no... sarei presuntuosa se lo pensassi, ma certo la faccio mia in toto...
Un abbraccio
Francesca
Il tuo blog è stupendo!!!