09/01/08

Il regno


Gull >P, inserito originariamente da Monia Sbreni.


Ho visto il tuo corpo avvicinarsi al mio regno.
All'inizio facevi finta di niente,
ma ti conosco ormai, sei sempre il solito.
Ti avvicini per spiarmi e rubarmi la purezza.
Non sai quante volte ti ho detestato
guardandoti dall'alto mentre buttavi il tuo cibo
ed aspettando che la sera venisse a cacciarti via
e che tutto tornasse com'era prima.
Com'era la mia spiaggia.
E tu, stupido uomo,
non hai davvero visto il cielo
e quanto grande sia l'amore per le sue creature.
Quanto piccolo sia il più grande uomo,
senza ali per volare
e senza più quella purezza,
perduta prima di non esser più capace
di amare la natura.

1 commento:

Monia ha detto...

Ancora grazie per le splendide parole dedicate alle mie foto!
Hai una sensibilità unica!