03/01/09

Un nuovo giorno


Come un fantasma va via l'anno passato
e compare davanti agli occhi mezzi addormentati quello nuovo.
Già deliziato dalla sorpresa delle prime ore
assaporo i primi giorni che vengono,
quasi a scartare il regalo di quest'attesa.
E come luci che abbagliano appena,
lasciando la fantasia di scoprirne la provenienza,
dirigo il pensiero da qualche parte,
dove non si senta il peso
nè si ascolti il tumulto di eventi scontati.
E torno a guardare il cielo che appare uguale e simile
a quello di un nuovo giorno
che si sveglia e ti guarda,
aspettando che tu lo sorprenda.

2 commenti:

Cicabuma ha detto...

BUON ANNO FERDINANDO!!!
Speriamo che stavolta mi prenda il commento...
Ti auguro un 2009 stupendo, pieno di poesia e d'Amore.
Un abbraccio forte forte
Francesca

Cicabuma ha detto...

Ciao Dous, bella questa poesia!!!!
Soltanto leggendo queste righe si capisce subito che sei un poeta.
Giovanni

P.S. ti invito a vedere il mio blog, sarai il benvenuto!