25/01/09

Nel giorno in cui donna è niente


I sentimenti sospesi dal vento dell'emozione
hanno lasciato spazio al dolore
che scorre giù come un brivido.
Violenza, quanto tempo ancora
ci accompagnerai?
Il tuo ricordo è difficile da rimuovere
anche con la carta abrasiva della realtà.
I tuoi attimi li rinchiudiamo
nella più segreta delle prigioni,
con una rara speranza
che si possa davvero capire.
Lacrime e poi lacrime
e poi ancora lacrime.
Nel giorno in cui tutto è donna,
nel giorno in cui donna è niente.

3 commenti:

amaramara ha detto...

Ciao Dous...mi piacerebbe saper scrivere ed esprimere le cose come fai tu...ma non ho questo dono,quindi ti leggo spesso e volentieri.

Un abbraccio

(ti ho aggiunton nei miei link preferiti)

Cicabuma ha detto...

Ciao Ferdinando,
questa poesia è semplicemente stupenda.
Grazie
Francesca

Alessio Cola ha detto...

..."nel giorno in cui tutto è donna,nel giorno in cui donna è niente."

...fantastica.Trascritta nell'animo.
Grazie Alessio