21/10/08

Il vulcano che ha paura


Vanno in fumo le speranze di chi non lotta per mantenerle
e si posa sulle cose come una cenere grigia
che copre il colore della vita
e che la fa sentire inutilmente uguale
giorno per giorno.
Qualcuno prova a stendere la sua mano
e pulire quella coltre odiosa
per vedere la verità coi suoi occhi,
perchè crede al dono che ognuno ha di poterla ricercare.
A questi uomini dobbiamo l'onore di ascoltarli
e moltiplicare per centomila il loro grido,
ad ogni angolo della nostra strada,
fatta di tante piccole azioni,
sotto l'ombra di un vulcano
che ha sempre più paura di sè stesso.


(A favore di Roberto Saviano
e di tanti che come lui credono
nella possibilità di sconfiggere
la camorra organizzata in Italia).

3 commenti:

Cicabuma ha detto...

Bravo... un bellissimo omaggio ad un uomo grande e coraggioso!!!
Un abbraccio
Francesca

nonnatuttua ha detto...

L'hai fatta pervenire a Saviano? Penso che sarebbe molto contento di leggere queste parole...
Fausta

Dous ha detto...

Ci proverò, ma non è facile... :-)