27/12/07

All’ombra di un fiore


slowly..., inserito originariamente da fataetoile /Cinzia.


Mi sono accorto di te
quando eri lontana.
Troppe cose avevo da dirti
e pensavo che non bastasse
il mio sorriso a fartele capire.
All'ombra di un fiore ci siamo trovati
ed io ero sommerso dal tuo profumo
ma i miei occhi guardavano lontano.

1 commento:

Fataetoile /Cinzia ha detto...

Che onore, Dous, essere entrata nel tuo blog! Bella la poesia, mi piace davvero tanto. Vuoi sapere una cosa? Quando ho fatto la foto e poi, anche quando la riguardavo in postproduzione, io ripensavo a una canzone di Branduardi...

Lentamente tu scendi la china
mormorando parole senza senso,
io con calma ti seguo finchè¨ posso,
come se non avessi più alcun peso.
Lentamente ti apri e ti ritrai
e sicura continui la tua danza
mentre il filo che dipani dolcemente
senza fine mi avvolge e mi accarezza;
amore mio, è così che ti sento respirare
ed io so bene il tuo fiato sottile,
quando fra realtà e fantasia
la linea che tracciamo è così tenue.
Lentamente ti muovi e le tue mani
mi aiutano a capire quel che dici,
fino a quando il tempo non ritorni
a portarci i suoi doni inariditi.
In silenzio mi guardi e ti appartengo,
così piccola ed io tanto lontano,
ti spio mentre gli occhi tuoi son chiari
e piano piano cercano la riva.
Amore mio è così che ti vedo allontanare
ed io so bene il tuo silenzio assente,
quando fra realtà e fantasia
la linea che è segnata è così grande.