17/06/09

La tua voce


Tornati da un sogno a occhi aperti
misuriamo la realtà con metro diverso
calcolando l'energia spesa per averti
e stimando quella necessaria ad amarti.
Ma l'occhio vede distanze
che il cuore stenta a cogliere
così come tenerti per mano
allegerisce i pensieri
sgombrando ogni dubbio.
Ed il suono della tua voce
fa dimenticare quello d'ogni silenzio d'attesa
sfidando la più sonora delle melodie.

6 commenti:

Cicabuma ha detto...

Ciao Ferdinando,
quando passo da qua leggo sempre parole meravigliose e sono un po' più felice.
Ho l'anima pesante ultimamente e non riesco più a sentire se non con la ragione... I sogni che non riesco a realizzare rendono amari i miei giorni, ma passerà!!!
Non devo mollare!!!
Un abbraccio
Francesca

delias ha detto...

bentornati Dous.
Di cuore auguri.
Delia

Paola ha detto...

Un profondo benvenuto al piccolino :)

laPitta ha detto...

che bella cosa che avete fatto, un abbraccio grande per questo nuovo inizio. :-)

Dous ha detto...

Grazie carissime Francesca, Delia, Paola e Pitta!

nonnatuttua ha detto...

Carissimo, ho saputo - con tanta gioia - che avete con voi un dolcissimo piccolo (immagino il visetto della foto...)
Certi gesti sono come un sasso gettato nell'acqua: allargano i loro cerchi trasmettendo felicità a tutti quelli che incontrano.
Le tue poesie sono - se si può dire - ancora più belle, hanno dentro una luce nuova....
Con tanto affetto
Fausta